mercoledì 19 settembre 2012

Ancient armies: Scythians

As anticipated, today we take a look at my scythian army.
The scythian people played an important but overlooked part in human history, and are an interesting subject for an unusal wargame army.
The scythian rule of the euro-asian steppes lasted several centuries, so you have many opportunities to play them both as an army by themselves or as mercenaries for other armies, especially achemenid persians and seleucids. 
The area controlled by this nation went from present day Bulgaria in the west to present day Afghanistan in the east; the eastern scythians were part of the persian empire and were called Saka, they provided the empire with light cavalry and foot skirmishers.

Gli sciti costituiscono uno dei più importanti popoli dell'età antica, e uno dei più sottovalutati.
Avendo dominato le steppe euroasiatiche per diversi secoli, non mancano le opportunità di impiegare gli sciti sia come esercito a se stante, sia come mercenari per altri imperi, ad esempio quello achemenide o quello seleucide.
Le terre dominate dagli sciti andavano dall'attuale Bulgaria fino all'Afganistan; gli sciti orientali, chiamati Saka, erano parte dell'impero persiano e contribuirono ai suoi eserciti con cavalleria leggera e schermagliatori.



Above we have the infantry stands and a command stand. The scythians usually relied on their cavalry, and infantry played a minor role, when it was used at all. While true scythians preferred to fight on horseback, their subjects may have fought on foot, and moreover several people from the steppes dressed in a similar fashion, so these figures have many uses anyway. The command stand is made of a noble scythian figure, he may even be a king.

Sopra abbiamo la fanteria, che costituiva una parte secondaria delle armate (quando non era del tutto assente) poichè solitamente gli sciti preferivano combattere a cavallo. Queste miniature potrebbero anche rappresentare la fanteria fornita dai popoli sottomessi, oppure altri popoli delle steppe, diversi dei quali vestivano alla moda scita.
La basetta di comando sulla destra è costituita da un nobile scita, forse perfino un re.


Here we have the cavalry, the most important part of the army. On the left we have the heavies, they are quite well armoured and somehow anticipated the cataphracts of following centuries.
On the left the horse archers, possibly the most feared part of the host because of their hit-and-run tactics.
Scythians had a fearsome fame, and defeated many enemies including the migthy persian army, but in the end were subjugated by the sarmatians who themselves used to be part of the scythian nation.
Only few nations in the history had a more misterious history than the scythians, who performed horrible deeds like cutting the scalp off their dead enemies and peel off their skin to make saddle clothes, but were also great artisans, making wonderful jewels. So a great nation both savage and refined.
The figures above are from Orion (the infantry) and Zvezda (the cavalry).

La cavalleria era di gran lunga la parte più importante degli eserciti, ed era formata da cavalieri pesanti (a sinistra) e leggeri (a destra). La cavalleria pesante scita era ben equipaggiata, e rappresentava una fase anticipatoria dei catafratti che dominarono i campi di battaglia dei secoli successivi.
Gli arcieri a cavallo erano se possibile ancora più temuti, grazie alle loro efficaci tattiche mordi-e-fuggi.
Gli sciti acquisirono nel tempo una fama terribile, sconfiggendo spesso nemici potenti tra cui i persiani; vennero però sottomessi dai sarmati, che a lungo erano stati una parte secondaria della nazione scita e che adottavano tattiche simili.
Pochi popoli nella storia vantano una storia misteriosa come gli sciti, che da un lato si distinsero per la loro ferocia (ad esempio raccoglievano gli scalpi dei nemici uccisi, oppure ne strappavano la pelle per farne coperte da sella), dall'altro per l'abilità artigianale (i loro gioielli ad esempio sono tra i più belli di tutti i tempi).
Le figure in questa pagina sono Orion (la fanteria) e Zvezda (la cavalleria).



Nessun commento:

Posta un commento